Homepage>Guide per le aziende>Compentenze & Skills>Quali sono le high skill di un revisore contabile?
time4 minuti di lettura

Quali sono le high skill di un revisore contabile?

Con le soft skill ci siamo, le hard skill le conosciamo, ma cosa sono le high skill, e perché un lavoratore del mondo della contabilità dovrebbe esserne in possesso?

Le high skill del revisore contabile

Indice dei contenuti

Con high skill, ci riferiamo ad alcune competenze specifiche, che permettono al lavoratore di svolgere al meglio la sua professione, relazionarsi con i colleghi e portare a termine i task nel modo più agile possibile. Variano a seconda della professione, dell’anzianità e del contesto di inserimento. In questa guida ci occupiamo in particolare delle high skill del revisore contabile!

Il revisore contabile: un professionista indispensabile

Revisioni, verifiche, controllo: se riguarda il bilancio e la sua conformità alle leggi, è sicuramente di competenza del revisore contabile! È un professionista che si muove all’interno di svariate discipline economiche, tra loro connesse: contabilità, bilancio, controllo interno ed esterno delle scritture contabili. Possiamo trovarlo in enti pubblici, privati, no profit e aziende di tutte le dimensioni.

Il revisore contabile in 6 high skill

Grazie alla nostra esperienza con contabili.it, abbiamo identificato 6 high skill estremamente rilevanti per svolgere al meglio la professione del revisore contabile. Eccole!

Pianificazione finanziaria

Fondamentale per il revisore contabile, è l’abilità di pianificazione finanziaria! Un’attività che coinvolge il budgeting e l’analisi, e che include un processo che tiene conto di moltissimi fattori oggettivi. Per appropriarsi di questa competenze occorrono esperienza e un solido background economico, nonché l’abilità di ragionare su obiettivi e medio e lungo termine.

Capacità di project management

Organizzazione, lavoro e raggiungimento degli obiettivi, rispetto delle scadenze. Il lavoro a progetto non e semplice, soprattutto nell’ambito della revisione. Si potrebbe obiettare che il revisore contabile non lavora su progetti, ma la questione è più ambia: con questa high skill intendiamo l’applicazione di conoscenze, attitudini, strumenti e tecniche alle attività, al fine di conseguirne gli obiettivi.

Questa skill fa infatti riferimento alle variabili che compongono un task, ovvero: tempi, costi e obiettivi. E - per chi conosce l’ambito della revisione - non sarà difficile comprendere come saper articolare queste variabili sia indispensabile!

Capacità di ragionamento analitico

Una tipologia di ragionamento che agisca in modo critico, che sappia frammentare i problemi per risolverli in modo strategico. Se pensiamo a un problema di grandi dimensioni e che appare insormontabile, una persona dotata di capacità di ragionamento analitico saprà ridurre il problema in step da superare, così da risolverlo interamente.

Chi sa ragionare in questo modo conosce il metodo induttivo e deduttivo, e sa quale applicare in ogni situazione!

Abilità relazionali e di comunicazione

Questa abilità viene declinata in un modo particolare, per questo professionista: si tratta infatti della sua capacità di spiegarsi in modo corretto con il team, con eventuali clienti o superiori. La materia che lui padroneggia è rilevante e complessa, ed essere in grado di interfacciarsi in modo comprensibile è fondamentale!

Allo stesso modo, il revisore contabile provetto dovrà saper gestire le situazioni di crisi nel modo migliore, anche dal punto di vista delle relazioni umane.

Competenze informatiche

Imprescindibile, per qualsiasi professionista del mondo contabile, un corretto utilizzo di strumenti informatici, piattaforme, gestionali e pacchetto Office. Con particolare riguardo a Excel, per chi intende intraprendere una carriera come revisore contabile: il livello richiesto - e indispensabile per svolgere correttamente i task - è molto alto.

Ma non si tratta solo di saper usare dei programmi, ma anche di essere disponibili all’apprendimento, e dotati di quella intraprendenza che porta a imparare a utilizzare nuovi strumenti nel minor tempo possibile.

Organizzazione e gestione del tempo

Pianificare, organizzare e - se serve - riorganizzare: niente di più imprescindibile per chi lavora con i numeri e con un team! Il revisore contabile inoltre deve avere grande attenzione al time management e al rispetto delle scadenze, sue e di quelle degli altri.

In particolari momenti dell’anno, queste doti si rivelano essenziali. In particolare, saper pianificare e distribuire task è fondamentale per un revisore contabile.

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

Un ruolo critico e tante volte frainteso, o meglio sottovalutato. Il reparto front office, se hai la possibilità di avere più risorse a disposizione, deve essere selezionato con grandissimo scrupolo, e - se ancora non è chiaro - ti mostriamo la motivazione.
Leggi guida
Le mansioni di un segretario/a amministrativo sono fondamentali in azienda: è la persona a cui rivolgersi per questioni operative e organizzative, che riguardino documenti, contabilità o organizzazione degli spazi.
Leggi guida
Le competenze dell’impiegato amministrativo spaziano notevolmente: si tratta di una figura versatile su più aree aziendali, e le sue mansioni sono diverse. Scopriamole insieme!
Leggi guida